Studio Associato Lupi & Puppo
Studio Legale e di Consulenza del lavoro

Indennità di 150 euro: chiarimenti

L’INPS, con il messaggio n. 4159/2022, ha fornito ulteriori chiarimenti sulla determinazione della retribuzione nella competenza del mese di novembre 2022, in relazione al limite retributivo di € 1.538, per l’erogazione Indennità Una tantum di 150 euro.

La retribuzione imponibile è da considerare al netto della tredicesima mensilità, o ratei della stessa.

Il lavoratore titolare di più rapporti di lavoro (anche a tempo parziale) dovrà presentare la dichiarazione prevista dalla normativa al solo datore di lavoro che provvederà al pagamento dell’indennità e la verifica della retribuzione imponibile è da effettuare in relazione al singolo rapporto di lavoro per il quale la dichiarazione è resa.

Nelle ipotesi in cui i datori di lavoro non avessero erogato l’indennità con la retribuzione di novembre 2022 per motivi gestionali, nonostante il diritto dei lavoratori a percepirla, potranno esporre il conguaglio anche sul flusso di competenza di dicembre 2022.